ESERCIZIO N.15

 

TRASMISSIONE  IN GUIDA D’ONDA

 

 

Data la guida d’onda rettangolare di figura, indicare quale frequenza di lavoro è più indicata perché si possa propagare solo il modo dominante.

 

 

image001.gif (3133 byte)

image002.gif (84 byte)

 

SOLUZIONE

 

Le guide d’onda, che  sono dei canali di comunicazioni con comportamento di filtro passa – alto, hanno anche la caratteristica di ammettere diversi modi di  propagazione ognuno dei quali con una sua frequenza di taglio inferiore.

La frequenza di taglio inferiore del modo dominante che si chiama TE10  è data dalla formula:

image004.gif (2062 byte)

Analogamente la frequenza di taglio del secondo modo, il TE20 è data da:

image006.gif (1171 byte)

I diagrammi dell’attenuazione dei primi due modi, cioè di quelli con frequenze di taglio più basse di tutti sono i seguenti:

image007.gif (3997 byte)

Ora, se si vuole che si propaghi il modo dominante, il TE10, la frequenza di lavoro deve essere superiore alla sua frequenza di taglio, e cioè:

image009.gif (351 byte)

ma se si vuole che non si propaghi il secondo modo, cioè il TE20, la frequenza di lavoro deve essere inferiore alla sua frequenza di taglio, cioè:

image011.gif (357 byte)

In conclusione deve essere:

image013.gif (541 byte)

è meglio scegliere valori equamente distanti dagli estremi ed anche, possibilmente corrispondenti al minimo dell’attenuazione del dominante, secondo quanto indicato dal diagramma e quindi circa:

f =5 GHz

secondo quanto indicato dal disegno:

 

image014.gif (4169 byte)